Chi siamo

The Bridge è un marchio fiorentino specializzato nella pelletteria di lusso creato nel 1975 da Il Ponte Pelletteria S.p.A. Oggi The Bridge è uno dei marchi del Made in Italy più conosciuti del settore, famoso soprattutto per la produzione di borse e cartelle in cuoio.

La nostra storia

II Ponte Pelletteria S.p.A. nasce nel 1969 a Scandicci, allora piccola frazione alle porte di Firenze. Fondata da cinque soci, l’azienda si distingue fin dalle sue origini per la produzione di borse e accessori dallo stile fortemente caratterizzato.

Dal grande laboratorio artigiano alla periferia di Firenze escono prodotti di alta qualità, realizzati con materiali pregiati e lavorazioni uniche.

Il “Made in Italy”, la lavorazione della bottega artigiana fiorentina si combina con un’estetica decisamente “English”. Nasce uno stile Anglo-Toscano al quale si ispireranno in molti negli anni successivi.

Nelle collezioni di questi primi anni, commercializzate con il marchio The Bridge, il cuoio è protagonista indiscusso, realizzato da pellami di provenienza nazionale, solo pieno fiore.

Il miglior pellame è lavorato secondo le più rigorose tecniche artigianali, dalla fase di concia alla tintura e lucidatura con rulli d’ambra. Il risultato è un cuoio morbido ed elastico, dall’aspetto vivo e brillante che con il passare del tempo acquista quel fascino vissuto e inconfondibile, caratteristico di tutti i prodotti The Bridge.

Nel 1987, con il trasferimento negli attuali stabilimenti situati nel distretto produttivo di Scandicci, l’azienda passa da grande laboratorio artigianale a vera e propria realtà industriale. Da questo momento in poi, l’azienda diventa nel corso degli anni sempre più significativa per il tessuto economico della provincia e della regione stessa.

Oggi l’azienda continua la sua produzione oltre di accessori in cuoio, anche di materiali diversi, quali: canvas, tessuto spalmato goffrato e tessuti tecnici.

I nostri materiali

Da sempre privilegiamo la naturalezza e la morbidezza dei pellami. Utilizziamo il miglior cuoio pieno fiore, proveniente da animali da allevamento europei, per garantire l’alta qualità della materia prima, la grana uniforme, priva di graffi e imperfezioni.

La lavorazione è eseguita ancora oggi rigorosamente a mano, secondo la tradizione artigianale della bottega fiorentina:

  • Nella fase di concia utilizziamo solo tannini vegetali e ingrassi animali, così la pelle ottiene quella trasparenza e patinatura che con l’uso la rendono più piacevole all’occhio e al tatto.
  • Per la tintura usiamo tamponi di lana, passati ripetutamente a mano sulla pelle, per esaltare la naturalezza del cuoio e le particolarità della sua superficie.
  • Infine la lucidatura, eseguita secondo la tradizione toscana, con i rulli d’ambra. Si tratta di una tecnica usata sempre più raramente perché richiede tempo e pazienza, ma che regala al cuoio una brillantezza e una elasticità incomparabili.

Nel corso degli anni abbiamo sperimentato materiali diversi dal cuoio e nuovi trattamenti. Ad esempio per accentuare l’aspetto vintage della pelle sono stati messi a punto nuovi processi di lavorazione, quali il “washed & ruined” per un voluto effetto vissuto e il “distressed” ottenuto stressando la pelle in fase di concia, trattamenti che mettono in evidenza difetti, scoloriture e imperfezioni del pellame, grane porose e spesse che valorizzano la naturalezza e unicità della pelle.

Acquista